Studenti

RAPPRESENTAZIONE TEATRALE – CROTONE

Il 30 Novembre 2015 presso il Teatro Stabile di Crotone alle 09,30 si è tenuta un importante rappresentazione teatrale intitolata “Like – Storie di vita online” , relativa al tema del cyberbullismo che va ad integrarsi con la campagna educativa chiamata “Una vita da social” dove sono stati coinvolti oltre 500 studenti degli Istituti Superiori della città di Crotone. Ancora una volta la Polizia di Stato è scesa in campo insieme a Baci Perugina, con un solo grande obiettivo:

rendere la rete sempre più sicura per evitare che i gravissimi episodi di cronaca culminati con il suicidio di alcuni adolescenti ed il dilagante fenomeno del cyberbullismo e di tutte le varie forme di prevaricazione connesse ad un uso distorto della rete, possano ripetersi ”.

La parola è un dono, ma anche una responsabilità : infatti, l’obiettivo dello spettacolo è stato proprio quello di prevenire episodi di cyberbullismo, attraverso un’opera di responsabilizzazione in merito all’uso della “parola”. Lo spettacolo ha preso spunto da una drammatica vicenda di cronaca avvenuta a Roma il 20 novembre 2012, quando il quattordicenne Andrea Spezzacatena, studente di Liceo, si tolse la vita all’interno della propria abitazione. Solo in un secondo momento la famiglia scoprì che Andrea era stato vittima di pesanti attacchi alla sua persona tramite un social network e accusato di essere gay e conosciuto con l’appellativo “il ragazzo dai pantaloni rosa”. “Like – Storie di vita online” ha voluto far riflettere gli studenti sull’importanza delle parole, sul loro peso e sul loro valore, facendo fortemente leva sulle emozioni.

 

 

image (6) - Copia

 

L’ iniziativa #UNAPAROLAEUNBACIO-CROTONE  ha lo scopo di combattere le insidie del Web sensibilizzandone l’utilizzo. Essa è, infatti, anche l’hashtag col quale, nell’ambito della rappresentazione teatrale gli studenti hanno potuto lanciare il loro messaggio d’amore contro il cyberbullismo. In occasione dello spettacolo, Baci Perugina ha coinvolto oltre 500 studenti facendoli diventare interpreti di frasi che contengono un messaggio d’amore, trasformandoli in cartigli virtuali da far vivere sui social network: ciò è stato utile per dimostrare che un uso positivo della rete è fondamentale e la sensibilizzazione diventa di primaria importanza.

Di seguito il promo:

https://www.youtube.com/watch?v=F-64Mh_sz

 

 

SAFER INTERNET DAY 2016 – CALABRIA

IMG_1243 - Copia

 

Lunedì 15 Febbraio 2016 alle ore 10,30 presso la sala congressi “Giulio Cosentino” della Banca di Credito Cooperativo di Cittanova, si è tenuto un convegno intitolato “La Sicurezza in Internet” organizzato dall’Istituto comprensivo “Cittanova San Giorgio Morgeto” (R.C), con la collaborazione dell’Amministrazione comunale, con lo scopo di promuovere l’uso consapevole di Internet e di tutte le attività connesse all’utilizzo dei mezzi telematici.

Fra gli argomenti trattati durante il convegno ricordiamo:

– l’uso consapevole e sicuro di Internet;
– la conoscenza degli strumenti atti ad evitare i pericoli che si potrebbero presentare sul Web;
– l’occhio vigile dei genitori sulle attività dei propri figli;
– gestire il cyberbullismo;
– preservare la propria privacy su Internet;
– riconoscere un adescatore.

Hanno partecipato al convegno i seguenti relatori:
– Eva Raffaella Maria Nicolò (Dirigente scolastico dell’Istituto Cittanova San Giorgio Morgeto);
– Federica Roccisano (Assessore regionale all’istruzione);
– Guido De Caro (Direttore del centro psicoterapia Infanzia Adolescenza e Famiglia);
– Renato Marafioti (Presidente dell’associazione culturale Format);
– Giuseppe Ciotala (comandante della stazione Carabinieri di Cittanova e corresponsabile del progetto d’Istituto “Danger on line”: cyberbullismo e i rischi del Web);
– Francesco Cosentino (Sindaco della città di Cittanova).

 

IMG_1243 - Copia (3)